Skincare coreana step

La skincare coreana, i passaggi e i prodotti da utilizzare.

Vi siete mai chieste qual’è il segreto di bellezza che si cela dietro alla pelle perfetta delle donne asiatiche? Come fanno ad avere la pelle così chiara, giovane e luminosa?

Certo, la genetica e l’alimentazione sono due fattori molto importanti, nessuno lo mette in dubbio. Ma non si deve dimenticare che un ruolo fondamentale è svolto dai prodotti di bellezza.
Lo sapevate che le donne, in oriente, utilizzano per la loro skincare, mediamente circa 7/8 prodotti cosmetici al giorno?
Questo fa capire quanto sia importante prendersi cura della propria pelle, utilizzando prodotti giusti e specifici per ogni esigenza.
Non è solo questione di geni, è questione di costanza e impegno!

Se siete curiose di sapere com’è composta la skincare coreana, eccovi svelati i 10 step che vi aiuteranno a migliorare l’aspetto della vostra pelle!

Si parte con la detersione, fatta in due step con la tecnica chiamata Double Cleansing.
La doppia detersione ci assicura che sulla pelle non rimangano tracce di trucco ed altre impurità. Questo è importante perché è proprio durante la notte che la nostra pelle si rigenera e può trarre i migliori benefici dai prodotti cosmetici. Perché la pelle possa assorbire i vari trattamenti, è necessario che sia completamente pulita.

DETERSIONE OLEOSA

Si utilizza come primo prodotto un detergente a base base oleosa, che può essere un olio struccante, un balsamo o uno stick solido.
Questa detersione pulisce la pelle per affinità, scioglie il make up ed elimina lo sporco senza seccare la pelle.
Successivamente si risciacqua con acqua tiepida e si passa alla seconda fase.

2 DETERSIONE SCHIUMOSA

Per completare la pulizia e tenere lontani brufoli e punti neri, infatti, si usa un detergente che sia, secondo le proprie preferenze, un detergente cremoso, in gel oppure una soffice mousse, anche qeusto da risciacquare poi con acqua tiepida.
Al mattino si può utilizzare tranquillamente solo un detergente viso, mentre chi ha una pelle che produce sebo la notte e ha bisogno di togliere l’untuosità, può utilizzare prima l’olio, come alla sera.

3 ESFOLIAZIONE

La pulizia quotidiana non basta. Anche se la pelle si rinnova naturalmente circa ogni 28 giorni, possiamo darle una mano ad accelerare questo processo.
Le cellule morte che si trovano sulla superficie dell’epidermide, sono responsabili della pelle opaca e spenta.
Un buon peeling o scrub ci permette di eliminare le cellule morte ed ottenere una pelle liscia, sana e luminosa.
Utilizzare uno scrub/peeling tutti i giorni è eccessivo, ma 1 o 2 volte a settimana, a seconda del tipo di pelle, è una buona regola. Se la pelle è impura, soprattutto è meglio concentrarsi sulle zone problematiche come naso, fronte e mento dove si formano punti neri e pori dilatati.
Ci sono esfolianti in granuli, adatti a pelle da normale a secca, peeling gel adatti a pelle delicata, mista e grassa, ed prodotti esfolianti in dischetti combinano l’azione meccanica a quella chimica.

4 TONICO

L’utilizzo del tonico, in occidente, è spesso sottovalutato, ed è difatti, uno dei prodotti meno usati.
Siamo abituate a conoscerlo principalmente come prodotto da utilizzare dopo il latte detergente, per rimuovere gli ultimi residui di trucco e talvolta con funzione astringente.
I tonici orientali hanno una concezione completamente differente, possono svolgere diverse funzioni e soprattutto è consuetudine applicarli direttamente sul viso con le mani, anziché usare un dischetto di cotone.
Oltre a rimuovere le tracce dei prodotti utilizzati per la pulizia, dona idratazione immediata alla pelle stressata dalla detersione, ripristina il PH naturale e la prepara a ricevere i trattamenti successivi.
In base alle proprie necessità e all’effetto che si vuole ottenere, si può scegliere un tonico idratante, schiarente/sbiancante, anti-age o per pori dilatati.

5 ESSENCE

L’essence è il cuore della skincare coreana, considerato uno step imprescindibile dalle donne coreane, è proprio in Corea che è stato inventato questo prodotto.
Texture leggera, talvolta acquosa altre volte più densa, l’essence apporta idratazione alla pelle, stimola il rinnovamento cellulare e permette di avere una pelle liscia, compatta e luminosa. Si applica con le mani, picchiettando delicatamente il prodotto sul viso e massaggiando con le mani.

6 SIERI E AMPOULE

La più alta concentrazione di principi attivi si trova in ampoule e sieri. Solitamente hanno il contenitore con dosatore a pipetta e bastano poche gocce di prodotto per ogni applicazione.
Poiché ogni siero ha funzioni specifiche, è possibile combinarle per ottenere i massimi benefici, e usarne, ad esempio uno idratante al mattino e uno antirughe alla sera.

7 MASCHERE

Sheet Mask

Le maschere viso preformate in tessuto sono molto popolari in Asia e ormai anche in occidente, perché rappresentano un modo rapido, efficace ed economico per prendersi cura della propria pelle.
Le sheet mask si possono utilizzare da 2 a 3 volte a settimana (preferibilmente di sera), ma già con una sola applicazione si notano i benefici sulla pelle. Si usano dopo la pulizia ed il tonico e vanno indossate per 15-20 minuti, a seconda di quanto indicato nelle istruzioni. Ne esistono di tante varietà, con ingredienti e funzioni diverse che è impossibile non trovarne una che faccia al caso nostro.
Dopo aver utilizzato una sheet mask, la pelle sarà più idratata, morbida e luminosa.

Sleeping Pack

Un altro tipo di maschera molto utilizzata è quella chiamata Sleeping pack, ovvero una specie di crema, che va applicata prima di andare a dormire e va tenuta per tutta la notte. Al mattino basterà risciacquare il viso solo con acqua tiepida per una pelle super-idratata!

Wash-off Mask

Sono le classiche maschere a risciacquo che vanno tenute in posa a seconda delle indicazioni di ciascun prodotto e possono avere differenti funzioni, come idratante, esfoliante, purificante.

CREMA CONTORNO OCCHI

Prevenire è meglio che curare, no? Quindi per rallentare la formazione delle antipatiche rughette d’espressione, per combattere borse e occhiaie, è utile applicare una crema indicata per il contorno occhi. Non è mai troppo presto per preoccuparsi di tenere lontane le “zampe di gallina”!

9 IDRATAZIONE

A seconda del proprio tipo di pelle, si può scegliere una crema idratante con texture leggera in gel o più ricca, in crema. Si può scegliere anche di utilizzare una lozione fluida, chiamata emulsion o lotion. Ed è possibile combinare i due prodotti, applicati uno dopo l’altro se la pelle è particolarmente secca.
La crema si applica scaldando prima il prodotto fra le mani, perché in questo modo il prodotto si assorbirà più facilmente. Importante è stenderla con movimenti che vanno dall’interno verso l’esterno e dal basso verso l’alto.

8 PROTEZIONE SOLARE

Mentre in occidente è credenza comune che una pelle abbronzata o leggermente colorata sia una pelle dall’aspetto sano, in oriente è l’esatto contrario. Più chiara è, meglio è.
Per questo le donne asiatiche non dimenticano di applicare, quotidianamente, una crema solare, che ci sia il sole oppure no. La crema solare è il prodotto antirughe per eccellenza.
Il sole è infatti il principale responsabile dell’invecchiamento cutaneo. I suoi raggi UV naturali, come anche quelli delle lampade abbronzanti, penetrano nella pelle e la espongono a danni talvolta irreversibili.
La costante e prolungata esposizione ai raggi UV, senza un’adeguata protezione, produce macchie cutanee, rughe, perdita di elasticità e di idratazione.
Alla stessa stregua dell’utilizzo della protezione solare, sono molto usati anche i prodotti schiarenti o sbiancanti per cancellare le macchie solari e cutanee e rendere più chiara e luminosa la pelle.